Homepage Università di TriesteHomepage Università di Trieste

Homepage > Organizzazione > Museo Nazionale dell'Antartiderss feed

Museo Nazionale dell'Antartide
Sezione di Trieste


 

 

Nel 1996 le università di Genova, Siena e Trieste costituiscono il Centro Interuniversitario Museo Nazionale dell'Antartide. Il Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica con decreto del 2 maggio 96 istituisce il Museo Nazionale dell'Antartide. Nel decreto istitutivo si stabilisce che il museo sia articolato come sistema museale policentrico: Genova con il compito di curare la conservazione del materiale biologico e dei campioni d'acqua; Siena con il compito di conservare il materiale mineralogico, litologico e glaciologico; Trieste con il compito della conservazione della documentazione generale e specifica della storia dell'esplorazione in Antartide nonché dei campioni geologico-geofisico marini.
Ogni sezione si articola in: Centro espositivo, Centro Studi Sorting Centre e Centro documentazione. I tre Centri di cui sopra sono strettamente correlati e finalizzati alla migliore diffusione delle conoscenze sul continente antartico, nonché alla valorizzazione delle attività di ricerca svolte durante le spedizioni italiane in Antartide.
L'area espositiva della sezione di Trieste, situata nel comprensorio di San Giovanni in via Weiss 21, si sviluppa su una superficie di 800 mq.
Scopo dell'esposizione è di far conoscere l'ambiente antartico nei suoi molteplici aspetti scientifici: la storia dell'esplorazione, il clima, la geografia, la geologia marina, i ghiacci, l'esplorazione geofisica.
Attraverso l'esposizione dei metodi di ricerca inerenti in particolare alle variazioni del clima, agli aspetti storici delle esplorazioni, alla presentazione degli oggetti raccolti nel corso delle spedizioni antartiche, il Museo ha il compito primario della didattica rivolta anche a un pubblico di non addetti ai lavori, di studenti e turisti.