Homepage Università di TriesteHomepage Università di Trieste

Homepage > Organizzazione > Biblioteca di Filosofia e Linguerss feed

Biblioteca di Filosofia e Lingue

 

La Biblioteca di Filosofia e di Lingue è stata inaugurata nel 2004 nella nuova sede di Androna Campo Marzio; essa riunisce in un'unica struttura il patrimonio delle tre ampie raccolte provenienti dal Dipartimento di Filosofia, dal Dipartimento di Letterature e civiltà anglo-germaniche (ora Dipartimento di Letterature Straniere, Comparatistica e Studi Culturali) e dal Dipartimento di Lingue e letterature dei paesi del Mediterraneo.

Sezione di Filosofia; è un'importante biblioteca di libri, opuscoli e riviste, nata negli anni Quaranta assieme alla Facoltà di Lettere e Filosofia, e sviluppata poi in relazione agli interessi di ricerca ed alle attività didattiche dell'Istituto di filosofia, divenuto nel 1991 Dipartimento.
La biblioteca possiede un rilevante numero di edizioni antiche e rare in quanto nei primi anni di vita fu arricchita o meglio proprio costituita nelle sue sezioni fondamentali con l'acquisto della biblioteca privata del Professor Ludovico Limentani; tali opere furono inventariate nel 1951 e collocate in biblioteca negli anni immediatamente successivi non come fondo a parte ma proprio a costituire i primi nuclei delle sezioni di collocazione. In anni recenti le parti più preziose del fondo Limentani sono state scorporate dal resto della biblioteca e collocate a parte, assieme ad altre opere antiche e di pregio; risulta così un fondo antichi con edizioni del '500, '600 e '700 ricco di oltre 500 pezzi e tuttora in corso di accrescimento.
Altra testimonianza della storia della biblioteca è il Fondo BGT, contenente 128 opere e qualche decina di volumi di periodici provenienti dalla Biblioteca del Ginnasio tedesco di Trieste, depositata dopo la guerra presso la Biblioteca civica di Trieste e successivamente acquisita dall'Università e assegnata ai diversi istituti di allora.
Si segnalano inoltre il Lascito Fano (280 volumi) e il Lascito Brunner (170 volumi)

Sezione di letterature e civiltà anglo-germaniche: anche questa raccolta nasce assieme alla Facoltà come biblioteca dell'Istituto di Filologia germanica e si sviluppa lentamente nei decenni successivi.
Non ci sono opere antiche, ma si segnalano importanti edizioni critiche dell'Ottocento e primi Novecento dei classici della letteratura di lingua tedesca.
Nella biblioteca inoltre sono confluite molte opere (876?) provenienti dall'Istituto superiore per il Commercio Pasquale Revoltella.

Sezione di lingue e letterature dei paesi del mediterraneo: l'origine della biblioteca risale sempre agli anni '40 e alle attività di due Istituti, quello di Glottologia e Filologia romanza e quello di Filologia slava.
È attualmente in corso un lavoro di revisione del ricco patrimonio, che finora ha permesso di individuare un centinaio di libri antichi.

    FILOSOFIA
  • Plato
    Omnia divini Platonis opera tralatione Marsilii Ficini emendatione et ad graecum codicem, collatione Simonis Grynaei, Nunc recens summa diligentia repurgata, quibus subjunctus est index uberrimus
    Basileae, in officina Frobeniana, anno 1539
    in 4°, pagg. 12 n.n. -960-26 n.n.
    XVII/D/3 Fil. 10138 Fondo Limentani
  • Newton, Isaac
    Isaaci Newtoni - Optices
    Libri tres: accedunt ejusdem - Lectiones opticae et opuscola omnia ad lucem e colores pertinentia sumpta ex transactionibus philosophicis
    Editio altera Patavina
    Patavini, Typis Seminarii apud Johannem Manfré, 1773
    in 8°, pagg. XX-166-110-96, tavv. 14 n.n. - XXVIII f.t.
    (Superiorum permissu, et privilegio)
    XVII/B/1 Fil. 11606
  • Cicero, Marcus Tullius
    M. Tullii Ciceronis Opera omnia cum Gruteri et selectis variorum notis et indicibus locupletissimis, accurante C.Schrevelio
    Amstelodami, Apud Ludovicum et Danielem Elzevirios, Lugd. Batavorum, Apud Franciscum Hackium, a. 1661
    in 8°, pagg. 6 n.n. 1340-1352 n.n.
    01/80 Fil. 10147
  • Plutarchus
    Plutarchi Chaeronensis moralia, quae usurpantur: sunt autem omnis elegantis doctrinae penus. Id est varij libri: morales, historici, phisici, matematici, denique ad politiorem litteraturam pertinentes et humanitatem; omnes de greca in latinam linguam transcripti summo labore, cura ac fide. Accesserunti indices locupletissimi
    Venetiis, apud Hieronymum Scotum, 1572,
    in 4°, pagg. 68 n.n.-500
    XVII/D/4 Fil. 10336
  • Pico della Mirandola, Giovanni
    Le sette sposizioni del S. Giovanni Pico de la Mirandola intitolate Heptaplo, sopra i sei giorni del Genesi. Tradotte in lingua toscana da M. Antonio Buonagrazia Canonico di Pescia e da M. Pompeo de la Barba raccolte in brevi somme con una Pistola del medesimo al Decano di Lucca che è l'epilogo di tutta l'opera.
    In Pescia, appresso Lorenzo Tormentino, 1555, in 8°, pagg. 158
    II/C/174 Fil. 1530
    ANGLO-GERMANICA
  • Adelung, Johann Christoph
    Grammatisch-kritisches Worterbuch der hochdeutschen Mundart, mit bestandiger Vergleichung der ubrigen Mundarten, besonders aber der Oberdeutschen. Mit D.W. Soltau's Beytragen, revidirt und berichtiget von Franz Xaver Schonberger
    Wien, Bauer, 1811
    4 v. ; 29 cm.
    TE/1/109(1-4) Fl.g. 1103-6
  • Dizionario tecnico e nautico di marina : italiano, tedesco, francese ed inglese… compilata da P.E. Dabovich
    Pola : Editrice la direzione del periodico Mittheilungen aus dem Gebiete des Seewesens, 1883
    4 vol. (manca scheda in autori e topografico)
    TE/IX/318 Fl.g. 5391-4
    MEDITERRANEO
  • Vocabolario degli accademici della Crusca. Con tre indici delle voci, locuzioni e proverbi latini, e greci, posti per entro l'opera. Con privilegio del Sommo Pontefice, del Re Cattolico, della Serenissima Repubblica di Venezia, e degli altri principi e potentati d'Italia, e fuori d'Italia , della Maesta Cesarea, del re Cristianissimo, e del Sereniss. Arciduca Alberto.
    Venezia, Appresso Giovanni Alberti, 1641
    In 4°, pagg. XXVIII, n.n.-960-104 n.n.
    Fl.r./Cons. 1/62 Fl.r. 225
    (con timbro di appartenenza Scuola Superiore di Commercio - Fondazione Revoltella)
  • Castelvetro, Ludovico
    Giunta fatta al ragionamento degli articoli et de verbi di messer Pietro Bembo
    In Modona, per gli eredi di Cornelio Gabaldino, 1563
    in 8°, 12 carte n.n. 90 carte
    (Con licentia del reverendo padre inquisitore di Modona)
    Fl.r./XV/D/2 Fl.r. 329